tisana antibiotica potentissima contro i malanni della stagione fredda

Durante la stagione invernale è esperienza comune essere preda dei malanni “di stagione” con il consueto corteo di fastidiosi sintomi come naso chiuso, tosse, raffreddore, mal di testa e febbre. Il bello è che spesso tutto questo non capita perché siamo stati imprudenti e ci siamo coperti in maniera inadeguata, ma perché siamo stati vittima di amici o conoscenti che, nel ruolo, potremmo dire, di untori, ce l’hanno trasmesso. Niente paura. Ecco come fare una tisana antibiotica potentissima. La definisco “antibiotica” non in senso letterale, come medicinale, ma per il suo insospettabile effetto contro i germi invasori. Il sapore non è molto gradevole ma in compenso la sua azione risulta veramente efficace.

Assicurati di avere a portata di mano:

– un limone bio intero

– uno spicchio d’aglio

– acqua

lemon and garlic

La preparazione è la seguente: bisogna prendere un limone e, dopo averlo lavato bene, lo si deve mettere intero in un pentolino stretto e alto, completamente immerso nell’acqua (la tisana deve essere concentrata, quindi non si dovrà usare più di una tazza d’acqua) insieme ad uno spicchio d’aglio rivestito della buccia. Si mette a cuocere regolando a fuoco medio; dal momento in cui inizia l’ebollizione si calcolano esattamente 7 minuti.

lemon and garlic 2

È opportuno non alzare troppo la fiamma e non prolungare il tempo di ebollizione, altrimenti il limone all’improvviso si bucherà e ne fuoriuscirà il liquido interno. La tisana risulterebbe ugualmente efficace ma il sapore verrebbe ulteriormente penalizzato. Inoltre è consigliabile scegliere un limone di quelli con la buccia spessa che si lacerano più difficilmente. Passati i 7 minuti si dovrà togliere il pentolino dal fuoco, gettare via il limone e lo spicchio d’aglio e lasciare intiepidire un po’ la tisana prima di berla. In caso di febbre e di tutte le sue complicazioni (dolori etc) si può assumere questa tisana ogni 4 ore, come si farebbe con un antibiotico.

imagesI4G1YVKG

L’ infuso è ottimo anche per le bronchiti croniche, l’asma, e per il virus dell’herpes (di qualsiasi tipo), oltre che per la varicella.
Se si vuole usare come preventivo, basta prenderla una volta al giorno per due tre giorni.  Purtroppo non si può aggiungere zucchero perché favorisce la replicazione batterica…  Se la si deve somministrare a un bambino è opportuno aggiungere un cucchiaino di miele, visto che è anche antinfiammatorio.
Non lasciatevi scoraggiare dal gusto e aspettate di verificare l’ effetto.  Ricordate che le medicine a volte non hanno un buon sapore….

Non dimenticare mai: Considerate che è preferibile sempre un rimedio naturale ai medicinali.

fonte: Marilena L. di essere sani del marzo 2014