Cinque buoni motivi per mangiare aglio

Noto fin dall’antichità per le sue proprietà benefiche, l’aglio è un concentrato di virtù. Oggi la scienza conferma la sua funzione di spazzino per le arterie, ma è da sempre risaputo che grazie a questa pianta riattivi il metabolismo e combatti la stanchezza, oltre a depurare l’organismo migliorando le funzionalità dei reni. Non ami il suo odore intenso e temi l’alitosi? Prova l’estratto secco… o l’olio essenziale.

imagesE5N6MYV5

RIMEDIO ANTICO – Le proprietà terapeutiche dell’aglio costituiscono una conoscenza secolare. Gli antropologi hanno scoperto prescrizioni relative al suo utilizzo risalenti alle tavolette dei Sumeri, antichi popoli della Mesopotamia. In diverse parti del mondo l’aglio era noto come trattamento contro infezioni e raffreddore: oggi le ultime ricerche evidenziano le sue proprietà antitumorali e antibiotiche.

images37W4PAM7

EFFETTI BENEFICI – Grazie alla garlicina, dal potere antibiotico, allina, mucillagini e vitamine A, B, C, l’aglio attiva il metabolismo e può aiutare la prevenzione dei tumori causati da nitrosamine, sostanze presenti nella flora intestinale. Questa pianta aromatica, che fiorisce con un bellissimo fiore bianco o dai toni violacei, aiuta a disintossicare l’organismo, ripulendo il tratto digerente e l’intestino.

foki4

SPAZZINO GREEN – L’aglio ha una vera e propria funzione di spazzino per l’organismo, perché aiuta a fluidificare il sangue e pulisce le arterie, come è stato dimostrato da uno studio dell’Università di Berlino. Inoltre, presenta un’azione chelante, in grado di favorire l’espulsione di alcuni metalli pesanti, quali mercurio e cadmio. Questa pianta antica combatte la ritenzione dei liquidi migliorando la funzionalità dei reni insieme alla salute del flusso sanguigno.

 

ELISIR DI GIOVINEZZA – Prezioso contro le allergie, l’aglio è un efficace antinfiammatorio e ha proprietà antispastiche, e inoltre contrasta il processo di invecchiamento. Antisettico e antireumatico, protegge l’organismo da ulcere e arteriosclerosi, aiuta a ridurre i trigliceridi, toglie stanchezza e normalizza il battito cardiaco. Secondo i dati di un’indagine effettuata preso l’Università di Liverpool l’estratto d’aglio è in grado di abbassare il rischio di attacchi di cuore.

imagesGYX5BWJX

COME CONSUMARLO – Scegli un prodotto locale di provenienza accertata. Puoi aggiungere l’aglio a soffritti, carne, verdure, per insaporire e rendere speciali i tuoi piatti. In commercio esistono diverse qualità di aglio, da sperimentare nelle varianti più delicate o intense, in grado di incontrare il tuo gusto. La ‘pelle’ esterna? Contiene principi attivi: per evitare odori troppo intensi puoi lasciare l’aglio intero e cuocerlo così. In generale ricorda che è preferibile evitare cotture troppo intense e consumare l’aglio crudo, da aggiungere al sugo di pomodoro fresco oppure strofinare sul pane con un filo d’olio per una merenda d’altri tempi.

OLIO ESSENZIALE – Se non ami l’odore intenso dell’aglio prova ad assumerlo sotto forma di estratto secco. Hai mai sentito parlare dell’olio essenziale di aglio? Ha un elevato potere disinfettante e presenta proprietà antimicotiche, diuretiche, espettoranti, battericide, in grado di agire come fluidificante sanguigno, nelle affezioni delle vie respiratorie e a livello intestinale. Ricorda però che per l’uso orale degli oli essenziali è sempre necessario consultare il parere di un esperto prima dell’utilizzo.

 

source: tgcom24