ASCA – Primi freddi, aglio e meditazione battano i farmaci

Pastiglie e sciroppi addio, gli italiani preferiscono i rimedi naturali, aglio e meditazione al primo posto delle preferenze tra rimedi e discipline alternative.

E’ quanto riferisce il portale cure-naturali.it che ha prodotto uno studio intervistando circa 1.000 utenti della propria community, per chiedere loro come prevengono e curano i piu’ comuni raffreddori, mal di gola e disturbi stagionali.

imagesUD2AX8C1

Con l’autunno arriva il freddo e nel solo mese di ottobre piu’ di 70mila italiani sono stati costretti a letto da tosse, raffreddore e mal di gola. Ma accanto alla medicina ufficiale, sono molti gli italiani che scelgono cure alternative, in particolare gli uomini (72% del campione) generalmente meno attenti alle novita’ in tema di benessere.

Le cifre: quasi il 42% degli intervistati dichiara di utilizzare rimedi naturali e discipline non convenzionali, oltre il 31% rimane fedele alle tradizionali medicine e un’esigua parte del campione -forse per essere sicuri di non sbagliare- aderisce a entrambe le scuole di pensiero (20,16%).

Divisi tra rimedi e articolate discipline naturali, e’ l’aglio in testa alla top 5 dei nuovi naturofili.

Ben 3 intervistati su 10 (34,70%) -infatti-, ammettono di utilizzare questa pianta piu’ che per i soffritti, come toccasana per prevenire o curare il raffreddore.

images6NT68GFW

Antibatterico e antinfettivo, l’aglio proteggere il cuore e aumenta le difese immunitarie in vista dell’inverno. Al secondo posto troviamo la propoli, largamente diffusa e commercializzata, e nota per le sue proprieta’ immunostimolanti e antiinfiammatorie.

Seguono al terzo e quarto posto agrumi e argilla.

Non solo rimedi officinali, ma anche intriganti discipline esotiche come meditazione (65,25%), idroterapia (25,42%) e moxibustione (7,62%). In particolare le discipline alternative come la meditazione sono utili per bilanciare e favorire l’armonia dell’organismo. E l’uso degli elementi naturali come l’acqua che, applicata con le giuste proporzioni di temperatura e pressione, aiuta l’organismo migliorando -per esempio- la circolazione sanguigna.

fonte: ASCA.it martedì 16/11/2010