Antipasto: Aglio marinato

  • Difficoltà: molto bassa
  • Cottura: 2 min 
  • Preparazione: 15 min 
  • Costo: molto basso

L’aglio marinato, oltre ad essere una conserva, così preparato, risulta più digeribile e ha un sapore molto più delicato, quasi di mandorla.  E’ adatto da gustare in tutte le preparazioni in cui non aggiungevate l’aglio perché risultava troppo pesante; inoltre, condito con capperi tritati, origano, peperoncino e olio risulta ottimo persino da stuzzicare come aperitivo!

per 3 vasetti da 150 ml

ingredienti:

Aglio fresco 4 teste

Vino bianco secco 350 ml

Sale 1 cucchiaino

Zucchero 1 cucchiaino

Pepe misto 15 grani

Alloro 3 foglie

Chiodi di garofano  3

Ginepro 3 bacche

Aceto di vino bianco 350 ml

Prendete le teste di aglio, separate i vari spicchi  e privateli della buccia esterna. Ponete in un tegame l’aceto e il vino bianco unitamente alle spezie, al sale e allo zucchero. Successivamente portate gli ingredienti a bollore e poi aggiungete gli spicchi di aglio selezionati, che lascerete bollire per circa 1 minuto. Prendete 3 vasetti sterilizzati da 150 ml, riempiteli con gli spicchi di aglio e versateci sopra il composto di aceto e vino caldo fino a coprirli completamente (suddividete nei vasetti anche le varie spezie). Tappate i vasetti , capovolgeteli per creare il sottovuoto e poneteli a raffreddare al fresco e al buio. Lasciateli riposare per un mese prima di consumarli.

Consiglio

Volendo potete conservare l’aglio marinato anche sott’olio: dopo averlo fatto bollire per 1 minuto, lasciatelo raffreddare nel composto di aceto e vino, poi scolatelo e suddividetelo (assieme alle spezie) nei  tre vasetti che colmerete con l’olio (sarebbe più salutare extravergine d’oliva). Tappate i vasetti e conservateli in frigorifero. A piacere, potete aggiungere (o togliere) le spezie che preferite, come il peperoncino piccante al posto del pepe in grani, la salvia o il rosmarino al posto dell’alloro, ecc… Sperimentate!

fonte: giallozafferano