Aglio, cicoria e avocado: ecco i 10 cibi afrodisiaci (che ti evitano figuracce)

Una buona vita sessuale? Comincia a tavola. Con asparagi e zenzero ogni settimana e con una manciata di mandorle al giorno si favorisce la produzione ormonale maschile regalando un effetto positivo sulla capacità sessuale e riproduttiva dell’uomo. Tra gli alimenti classici e già noti come alleati dell’amore, come ostriche, cacao e peperoncino, spuntano un paio di sorprese: l’aglio e la cicoria. Il primo contiene l’allicina, una sostanza che aumenta il flusso sanguigno e combatte l’impotenza, mentre la cicoria è una fonte di androstenedione. Nutrizione e benessere saranno al centro di 5 incontri aperti al pubblico all’interno del progetto “The Circle of Life”, promosso dall’Associazione ostetrici ginecologi ospedalieri italiani (Aogoi).

aglio

La dieta mediterranea per combattere disturbi sessuali e disfunzione erettile

Come spiega Vincenzo Mirone, segretario nazionale della società italiana urologia (Siu), «il buon sesso inizia a tavola: sappiamo che la dieta mediterranea mette al riparo da disturbi sessuali riducendo il rischio di disfunzione erettile. Se peperoncino, cacao e ostriche vanno confermati come alleati della passione, nella dieta “anti-cilecca” entrano a pieno titolo, con comprovati effetti anti-impotenza, soprattutto le mandorle e lo zenzero, ricchi di antiossidanti che incrementano la produzione di ormoni sessuali allo stesso modo degli asparagi, fonti di vitamina E, e della cicoria, fonte di androstenedione».

Cicoria

I la top 10 dei cibi afrodisiaci per non fare flop

Oltre ai già citati aglio e cicoria, altri cibi consigliati dagli esperti sono gli asparagi, che sono fonte di vitamina: se cotti stimolano la produzione di ormoni maschili potenziando la funzione sessuale e la fertilità. Le mandorle sono ricche di antiossidanti e omega 3, 6 e 12: se mangiate in quantità di 30 grammi al giorno hanno un effetto positivo sulla capacità sessuale e riproduttiva dell’uomo. Lo zenzero, anch’esso ricco di antiossidanti, è da assumere in 15 grammi a settimana e favorisce la produzione ormonale endogena. Per il piacere e il relax, gli esperti suggeriscono il cacao: ne basta una tavoletta a settimana con fondente al 70% per sentirsi meglio. Per gli uomini, si consigliano 15 grammi una tantum di peperoncini, che è un potente vasodilatatore che agisce a livello dei corpi cavernosi del pene. Ma attenzione a non eccedere perché una quantità eccessiva può infiammare la prostata. Le ostriche sono invece ricche di zinco e per questo stimolano la produzione di testosterone. L’avocado contiene alte quantità di acidi grassi essenziali, vitamina B e acido folico e mangiarlo ogni giorno favorisce l’equilibrio ormonale. Infine, un bicchiere di vino rosso a pasto svolge un effetto positivo sulla sessualità.

avocado

I cibi assolutamente da evitare

Cibi nemici dell’amore sono invece il caffè e lo stesso cioccolato in quantità eccessive, il pepe, i latticini, le molecole piccanti, gli alcolici, gli insaccati e i cibi fritti se consumati in quantità eccessiva, perché possono avere un effetto potenzialmente infiammatorio, specie sulla prostata.

caffè e cioccolato

source: http://thefoodmakers.startupitalia.eu